Governo: taglio cuneo fiscale per 16 milioni di lavoratori, bonus vacanze e semplificazioni burocratiche

“A partire da oggi scattano alcune novità che miglioreranno la vita dei cittadini e delle famiglie, e che contribuiranno ad accelerare il rilancio di settori strategici dell’economia.

Con il taglio del cuneo fiscale, che avevamo già previsto con l’ultima legge di Bilancio, 16 milioni di lavoratori avranno un aumento in busta paga da fine luglio, anche fino a 100 euro in più al mese.

Siamo intervenuti potenziando l’ecobonus e il sismabonus fino al 110%. Un provvedimento che il Parlamento in questi giorni sta ulteriormente migliorando e che permette a migliaia di famiglie di intervenire “a costo zero”, grazie al sostegno dello Stato, per rendere la propria abitazione ecosostenibile: un beneficio per l’ambiente, per le tasche dei cittadini, per il rilancio dell’edilizia e per l’occupazione.

Abbiamo introdotto, inoltre, un credito di imposta del 30 per cento a favore di esercenti e professionisti sulle commissioni per i pagamenti tramite Pos da parte dei clienti.

Al via anche il bonus vacanze per i tanti cittadini e le famiglie che decideranno di visitare le bellezze del nostro Paese nei prossimi mesi.

Proprio in queste ore stiamo ultimando il confronto con le forze di maggioranza sul cosiddetto ‘decreto legge semplificazioni‘, uno snodo fondamentale per modernizzare e velocizzare il Paese. È l’ora della concretezza, è il momento di correre”, così il premier in una nota.