Conte rischia la poltrona di Palazzo Chigi

La Lega si dice disponibile ad un governo d’unità nazionale. Conte rischia la poltrona di Palazzo Chigi a causa del Coronavirus

Roma, 6 mar 16:53 – L’emergenza Coronavirus che sta bloccando l’Italia fa rinascere l’idea di un governo sostenuto anche dalle opposizioni. Un esecutivo d’unità nazionale, quasi di “salute pubblica”.

Il punto di partenza è il piano del centrodestra presentato in queste ore a Conte e Mattarella. Per Salvini, leader della coalizione, i 7 miliardi del governo non sono sufficienti “ma solo un punto di partenza”. “Ne servono almeno 30 per far fronte alla riduzione dei fatturati e della produzione”, ha detto in conferenza stampa dal Senato con a fianco Meloni e Tajani.

Salvini è disposto a collaborare con i giallorossi a condizione che ci sia un vero coinvolgimento di tutte le forze politiche. “Per noi condivisione – ha precisato Salvini alla volta di Conte – non vuol dire apprendere i provvedimenti del governo attraverso le note d’agenzia, ma una strada da percorrere insieme visti i problemi che ci sono”.

Un chiaro segnale di apertura, come detto, ad un governissimo con tutti dentro. Il nodo da sciogliere è però la scelta del sostituto di Giuseppe Conte alla guida di Palazzo Chigi.

Ieri Giancarlo Giorgetti, il numero due della Lega, intervistato dalla Annunziata su RAI3, ha dato un indizio. “Il mio sogno è di avere Salvini premier. Se poi il Paese, causa Coronavirus, rischia nell’immediato un deficit/pil al 5-6% e il pil a -5 o -6, potrebbe entrare in campo subito Mario Draghi”, ha spiegato Giorgetti.

La poltrona di Conte, a sentire queste premesse, è dunque a rischio. Se non è caduta per Renzi, potrebbe cadere per il Covid-19. Con buona pace di tutti, compresi i 5s.

Marco Trombetta