Centrodestra, regionali “in alto mare”

Ancora nessun segnale distensivo in casa centrodestra in vista delle prossime regionali. Sempre che il coronavirus non le faccia saltare da maggio a data da destinarsi.

L’atteso incontro tra Salvini, Berlusconi e Meloni tarda a venire. E i tre partiti della coalizione intanto continuano nel loro braccio di ferro per la scelta dei candidati presidenti. Ad esclusione di Veneto e Liguria già con Zaia e Toti.

In Toscana la Lega ha fatto ieri il nome di Susanna Ceccardi, ex sindaca di Cascina e europarlamentare. Una parte di Forza Italia invece spinge su Massimo Mallegni, ex sindaco di Pietrasanta e senatore. Ipotesi quest’ultima molto debole. La Meloni tace tatticamente.

In Campania Forza Italia già da tempo considera non superabile la candidatura del suo uomo fidato, Stefano Caldoro (già governatore). La Lega, che vuole almeno una regione del sud (o almeno un civico d’area), ha fatto il nome dell’ex prefetto di Napoli, Alessandro Pansa. Fratelli d’Italia si oppone ai leghisti per concedere il via libera agli azzurri.

In Puglia la Meloni sembra (apparentemente) non mollare l’eurodeputato Fitto. La Lega – riferiscono fonti di partito vicine a Salvini – se non avrà la Campania si metterà di traverso. Anche perché nelle Marche (ultima delle 6 regioni che dovrebbero andare al voto in maggio), Fratelli d’Italia ha lanciato il deputato Francesco Aquaroli.

Le ipotesi più percorribili e accreditate, sulla base dei rapporti di forza e della tenuta della coalizione, a questo punto sono tre. La prima. Toscana alla Lega, Marche a FdI, Campania a FI, Puglia alla Lega. La seconda. Toscana alla Lega, Marche a FdI, Campania a FI, Puglia ad un civico più vicino alla Lega che non a Fratelli d’Italia. La terza. Toscana alla Lega, Marche a FdI, Campania ad un civico equidistante tra Salvini e Berlusconi, Puglia a FdI.

Questa la matassa che dovranno sbrogliare Salvini, Berlusconi e Meloni in un prossimo incontro. Che ancora oggi non è stato fissato e che il coronavirus, come detto, aiuta a posticipare.