Di Battista (M5s) attacca Salvini sul referendum per il taglio dei parlamentari

“È politicamente una vergogna il fatto che un mucchio di senatori possa – in sostanza – andare contro la pubblica opinione costringendo lo Stato a spendere circa 350 milioni di euro per indire un referendum dall’esito sicuro. Ed è ancora più vergognoso il fatto che le firme necessarie siano state raggiunte solo grazie ad un gruppo di senatori leghisti”, scrive Di Battista sui social.

“Salvini spera che questo giochetto possa portare alle elezioni anticipate. Io mi auguro il contrario e che la legislatura finisca dopo il referendum. Così il prossimo Parlamento sarà composto da 600 parlamentari”, aggiunge il grillino Di Battista, antagonista di Di Maio.